La Verità Libera dalla Visione Ordinaria

Libertà dalla Visione Ordinaria

La Visione Ordinaria è quella Comunemente Condivisa dalla Gente appartenente alla Società Umana.

Questa Giudica Tutto esclusivamente in Base ai suoi propri Interessi.

Perciò solo quello che Contribuisce a Svillupparla, Migliorarla ed Arricchirla è Guidicato come Positivo.

Il Resto è Giudicato semplicemente e spietatamente come un Rifiuto da Eliminare.

Allora oggi si ha un Ottica di Lettura delle Persone e degli Avvenimenti che è Completamente Deviata da quella Divina.

Anche i Cosidetti Religiosi sono Normalmente completamente Infettati da questo Virus dell’Interesse Sociale.

Perchè sin dalla più tenera età abbiamo imparato che non si può assolutamente Metterne in Dubbio i Ciechi Pricipi.

Quella Sociale è una Vera e Propria Religione simile a quella del Culto del Faraone, la Religione del Potere Mondano!

Chi osa Contraddirla è subito Liquidato con qualche Etichetta di Tipo: Antisociale, Emarginato, Malato Mentale o Deviato.

La Società ha persino Addestrato una quantità enorme di Specialisti che si Arrogano di Poter Interpretare le Cause Patologiche dell’Antisocialità

C’è intorno tutto un Sistema Immunitario che si incarica di Eliminare ogni Insidia al suo Regno Terreno.

Questo tipo di Minaccia e di Gogna Sociale è poi è così Forte che quasi Nessuno Osa far Sorgere Dubbi in Proposito.

Anche perchè lo Sviluppo di questa Dinamica è Radicato nei Secoli e nella Storia.

Finalmente, è proprio questo Stesso Meccanismo di Autorità Sociale che ha portato alla Crocefissione di Gesù Cristo.

Perché Gesù Cristo voleva Gridare la Verità al Mondo: ogni Visione e Criterio di Giudizio Umano sono Privi di Reale Fondamento!

«Ecco: io vi mando come pecore in mezzo a lupi; siate dunque prudenti come i serpenti e semplici come le colombe.
Guardatevi dagli uomini, perché vi consegneranno ai tribunali e vi flagelleranno nelle loro sinagoghe;
e sarete condotti davanti a governatori e re per causa mia, per dare testimonianza a loro e ai pagani.»

Mt 10:16-18

«Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che pulite l’esterno del bicchiere e del piatto mentre all’interno sono pieni di rapina e d’intemperanza.
Fariseo cieco, pulisci prima l’interno del bicchiere, perché anche l’esterno diventi netto!
Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che rassomigliate a sepolcri imbiancati: essi all’esterno son belli a vedersi, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni putridume.
Così anche voi apparite giusti all’esterno davanti agli uomini, ma dentro siete pieni d’ipocrisia e d’iniquità.
Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che innalzate i sepolcri ai profeti e adornate le tombe dei giusti,
e dite: Se fossimo vissuti al tempo dei nostri padri, non ci saremmo associati a loro per versare il sangue dei profeti;
e così testimoniate, contro voi stessi, di essere figli degli uccisori dei profeti.
Ebbene, colmate la misura dei vostri padri!
Serpenti, razza di vipere, come potrete scampare dalla condanna della Geenna?»

Mt 23:23-32

“Non giudicate e non sarete giudicati; non condannate e non sarete condannati; perdonate e sarete perdonati.”

Lc 6:37

“Perciò io vi dico: non preoccupatevi per la vostra vita, di quello che mangerete o berrete, né per il vostro corpo, di quello che indosserete; la vita non vale forse più del cibo e il corpo più del vestito?
Guardate gli uccelli del cielo: non seminano e non mietono, né raccolgono nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre. Non valete forse più di loro?
E chi di voi, per quanto si preoccupi, può allungare anche di poco la propria vita?”

Mt 6:25-27

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *